lunedì, Maggio 23, 2022
0 Carrello
Attualità

Superbonus 110%: lavori superiori a 516mila euro solo per chi è in possesso di certificazione SOA

Obbligo possesso SOA per le aziende che vogliono eseguire lavori con importi superiori a 516 mila euro.

Superbonus 110%: lavori superiori a 516mila euro solo per chi è in possesso di certificazione SOA
252Visite

Lavori superiori a 516mila euro solo per chi è in possesso di SOA. La tanto attesa stretta sui lavori compresi dalle agevolazioni del superbonus 110% è finalmente arrivata cosi come sono arrivate le polemiche e le discussioni.

In questo articolo:

  1. Superbonus 110%: lavori superiori a 516mila euro solo per chi è in possesso di SOA.
  2. Critiche al decreto legge.
  3. Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Obbligo possesso SOA per le aziende che vogliono eseguire lavori con importi superiori a 516 mila euro.

L’ultimo decreto legge approvato dal Governo, decreto-legge 21 marzo 2022, n. 21, recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina, ha imposto una decisa stretta al settore dei lavori in Superbonus 110%.

D’ora in poi soltanto le imprese edili rientranti qualificate e riconosciute con attestazione SOA saranno legalmente autorizzate a svolgere ed eseguire lavori con importi superiori alle 516mila euro. Per dare modo alle imprese e al settore di adeguarsi alle mutate linee guida governative, l’avvio dell’obbligo certificazione SOA per le imprese che eseguono lavori con importi superiori alle 516mila euro è fissato dal decreto al primo gennaio 2023, anche se fino al 30 giugno 2023 per poter svolgere tali lavori sarà sufficiente la domanda di attestazione.

Superbonus 110%: lavori superiori a 516mila euro solo per chi è in possesso di SOA.

Per poter accedere agli incentivi fiscali previsti dagli articoli 119 e 121 del decreto legge riferibili ai lavori con importi superiori alle 516mila euro l’esecuzioni di questi lavori deve essere affidata alle imprese che, al momento della firma del contratto, dimostrino di essere in possesso della qualificazione ai sensi dell’articolo 84 del codice dei contratti pubblici di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.

L’obbligo SOA è previsto anche per quelle aziende e imprese che, al momento della firma del contratto di appalto provvedono a documentare all’impresa subappaltante l’avvenuta sottoscrizione di un contratto finalizzato al rilascio dell’attestazione di qualificazione con uno degli organismi previsti dall’articolo 84 del codice dei contratti pubblici di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.

Critiche al decreto legge.

Numerose sono le critiche e le rimostranze in arrivo dal mondo dell’edilizia. Particolarmente chiare le parole di Confartigianato Imprese Vicenza che a riguardo ha voluto affermare, per bocca del presidente del comparto edilizia Giovanni Lovato, come le novità in tema superbonus 110% siano solo un ulteriore ostacolo alla ripresa del settore.

“Vorrei sapere – ha dichiarato il presidente settore edilizia Lovato – come possono le imprese lavorare serenamente se ogni mese sul Superbonus arriva una novità, quasi sempre negativa, che spariglia letteralmente le carte. Non è, infatti, possibile che ogni Decreto porti con sé nuovi problemi legati al 110%.

Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNI.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi