lunedì, Maggio 23, 2022
0 Carrello
Professionisti

Soft Skill curriculum ingegnere: le abilità “soft” che ti fanno trovare lavoro

Quali sono le soft skill che non devono mai mancare nel curriculum di un ingegnere in cerca di lavoro?

Soft Skill curriculum ingegnere: le abilità “soft” che ti fanno trovare lavoro
512Visite

Se tra i buoni propositi per il prossimo anno c’è anche la ricerca di un nuovo lavoro, sicuramente vorrai sapere quali sono le soft skill da inserire nel curriculum di un ingegnere in cerca di nuove opportunità professionali.

Quali sono le soft skill che non devono mai mancare nel curriculum di un ingegnere in cerca di lavoro?

In questo articolo:

  1. Cosa sono le soft skill curriculum ingegnere e come inserirle in CV?
  2. Differenze tra Soft Skill e Hard Skill.
  3. Quali Soft Skill inserire in un curriculum da ingegnere?
  4. Soft Skill curriculum ingegneri.
  5. Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Quando cerchi un nuovo lavoro nel settore dell’ingegneria, l’inserimento delle cosiddette soft skill nel curriculum professionale può fare la differenza tra l’assunzione e l’ennesimo rifiuto.

Cosa sono le soft skill curriculum ingegnere e come inserirle in CV?

Per prima cosa preoccupiamoci di definire correttamente che cosa sono le soft skill. Le abilità “soft” sono delle particolari competenze trasversali, non specifiche quindi per un lavoro o per una professione, che se padroneggiate possono influenzare positivamente il nostro modo di lavorare e di farci apprezzare.

Differenze tra Soft Skill e Hard Skill.

La differenza principale tra soft skill e hard skill è che le prime non rappresentano della abilità caratterizzanti una ben precisa attività professionale, al contrario delle Hard Skill che invece sono tutte quelle abilità e competenze tipiche e caratterizzanti lo svolgimento di una specifica professione.

Un’altra chiave di lettura che possiamo dare per capire e distinguere Soft Skill e Hard Skill è quella misurabilità. Le abilità “dure”, quelle più caratterizzanti una professione, si distinguono dalle soft per la capacità di poter essere quantificate e misurate. Un esempio pratico è rappresentato dalle competenze e conoscenze linguistiche, informatiche o scientifiche. Queste abilità sono tutte valutabili applicando specifici parametri che fanno riferimento a titoli di studio e/o certificazioni.

Le abilità soft invece non possono essere quantificate e misurate in quanto caratterizzano l’aspetto più personale e, per certi versi, più umano di una professione. Attenzione però, pur non potendo essere misurate, possono essere allenate e in un certo modo certificate con la frequenza di corsi di formazione.

Quali Soft Skill inserire in un curriculum da ingegnere?

Per prima cosa diciamo cosa NON devi mai mettere in un curriculum vitae. Se non si possiedono delle soft skill non mentite e non inseritele nel curriculum. Un bravo esaminatore impiegherà pochi minuti a capire se avete scritto la verità oppure no.

Soft Skill curriculum ingegneri.

Le soft skill più importanti da inserire in un curriculum vitae professionale sono:

  • Fiducia in se stessi. Il credere in se stessi, secondo la maggior parte dei recruiter, è la caratteristica soft più importante, quella che consente a un professionista di affrontare con convinzione tutte le evenienze;
  • Autonomia: saper prendere in autonomia importanti decisioni all’interno dei compiti assegnati, è una skill sempre apprezzata dalle aziende.
  • Capacità organizzativa. Saper organizzare, pianificare e anticipare gli eventi è una capacità fondamentale sia nello studio sia nel lavoro. Organizzare i vari step di una giornata lavorativa è fondamentale per poter ottenere gli obiettivi che ci si è prefissati;
  • Flessibilità. Sapersi adattare a colleghi diversi e a situazioni lavorative differenti e mutevoli rappresenta un sicuro punto di forza;
  • Capacità di lavorare sotto stress. Sopportare carichi di lavoro stressanti è la capacità di lavorare senza soffrire troppo l’ansia e il nervosismo;
  • Attitudine alla formazione continua. Non sentirsi mai arrivati è fondamentale per rimanere sintonizzati sulle ultime novità del proprio settore professionale.
  • Proattività. Lo spirito d’iniziativa è la capacità che distingue un semplice esecutore da una mente pensante capace di portare valore aggiunto ad un impresa.
  • Capacità relazionali e team work. Rapportarsi correttamente con clienti e colleghi è una soft skill che un ingegnere non dovrebbe mai sottovalutare.
  • Problem solving. Individuare la soluzione migliore ad un problema pratico quotidiano rappresenta spesso la chiave per far funzionare al meglio la macchina aziendale.
  • Leadership. Se dirigi un team di colleghi devi essere capace di guidare, senza atteggiamenti dittatoriali, il tuo gruppo di lavoro verso gli obiettivi prefissati.

Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNI.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi