sabato, Giugno 19, 2021
0 Carrello
Professionisti

RC professionale Ingegneri: come scegliere la polizza assicurativa migliore

Guida completa alla comprensione della RC professionale Ingegneri: quale polizza conviene sottoscrivere se si svolge la professione d'ingegnere?

RC professionale Ingegneri: come scegliere la polizza migliore
172Visite

L’RC professionale Ingegneri è un obbligo di legge che deve essere rispettato dagli ingegneri ma in genere da tutti i professionisti iscritti ad un albo o ad un ordine. A prevedere l’obbligo è la Legge che con il DPR numero 137 del 14 agosto 2013 ha messo nero su bianco l’imposizione. Un semplice costo aggiuntivo diranno alcuni, ma nella realtà sottoscrivere una rc professionale porta anche notevoli vantaggi pratici.

In questo articolo:

  1. RC professionale ingegneri: come districarsi tra costi e vantaggi pratici.
  2. Vantaggi di stipulare una RC professionale ingegneri.
  3. Da quali danni mette al sicuro una RC professionale ingegneri?
  4. Una Polizza RC professionale, di buon livello, comunque deve prevedere:
  5. Quali danni ed errori non vengono coperti da una RC professionale?
  6. Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

RC professionale ingegneri: come districarsi tra costi e vantaggi pratici.

La Legge obbliga gli gli ingegneri a sottoscrivere una RC professionale che copra gli eventuali “danni derivanti al cliente dall’esercizio dell’attività professionale”. Cosi facendo però si accede anche a diversi vantaggi.

Vantaggi di stipulare una RC professionale ingegneri.

Una buona polizza Rc, oltre a tutelare e proteggere gli ingegneri nel caso di danni colposamente e personalmente provocati nell’esercizio dell’attività professionale, protegge i professionisti che la stipulano anche nel caso in cui si incorra in errori, omissioni, negligenza professionale e responsabilità contrattuali causati a terzi e soprattutto a danno dei clienti.

Da quali danni mette al sicuro una RC professionale ingegneri?

Per valutare la copertura assicurativa corretta è necessario, prima di tutto, comprendere quali lavori e quali mansioni devono essere svolte. Scegliere l’assicurazione professionale più adatta comporta un’attenta valutazione delle proprie esigenze.

Una Polizza RC professionale, di buon livello, comunque deve prevedere:

  • una responsabilità civile contrattuale
  • tutelare il professionista in caso di colpa grave e lieve
  • tutelare l’ingegnere in caso di colpe dei dipendenti o collaboratori
  • mettere al riparo da eventuali violazioni della privacy
  • tutelare lo studio di progettazione in caso di perdita di documenti
  • direzione dello studio
  • sanzioni fiscali assegnate ai clienti per errori od omissioni del professionista
  • costi e spese legali
  • tutelare in caso di diffamazione e ingiuria

Quali danni ed errori non vengono coperti da una RC professionale?

Un’assicurazione professionale ingegneri NON tutela e non copre gli errori commessi prima della data di inizio della polizza e di cui l’assicurato era a conoscenza, gli errori commessi da un assicurato non iscritto all’Ordine degli Ingegneri; le frodi e gli atti dolosi al 100% commessi dall’assicurato.

L’RC professionale inoltre non copre i beni o i prodotti venduti o forniti da parte dell’assicurato dei suoi sub-appaltatori e il possesso, la proprietà o l’utilizzo da parte o per conto dell’assicurato di terreni, fabbricati, barche, aeromobili, navi o veicoli a propulsione meccanica. Non sono coperti da assicurazione neppure i contratti nei quali l’assicurato agisce come appaltatore edile, le opere di alto rischio come ferrovie, funivie, gallerie, dighe e opere subacquee, l’inosservanza degli obblighi volontariamente assunti dall’assicurato contrattualmente, le obbligazioni di natura fiscale, insolvenza o fallimento, danni corporali o materiali, ingiuria e diffamazione.

Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNI.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi