sabato, Giugno 19, 2021
0 Carrello
Edilizia

Come e perché ristrutturare casa con un mutuo ristrutturazione: 5 buoni motivi

Per quale motivo conviene ristrutturare casa con un mutuo? Tutti i perché e i vantaggi di una ristrutturazione finanziata con un mutuo ristrutturazione.

Mutuo ristrutturazione: 5 buoni motivi per ristrutturare casa con un mutuo
320Visite

Tutti i motivi per cui il mutuo ristrutturazione è conveniente. Il Covid e la pandemia che ci ha costretto tutti in casa nel corso dell’ultimo anno, ci stanno facendo vedere il nostro nido familiare con occhi profondamente diversi.

Nelle lunghe ore di lockdown, gli italiani hanno cominciato a vedere la propria casa con un occhio più critico, i piccoli difetti e le pecche strutturali (in particolare i problemi legati alla dispersione di calore) oggi sono visti come storture da sanare, ed ecco che qui intervengono i lavori di ristrutturazione.

Se per tanti italiani, cambiare casa e trasferirsi non è una soluzione praticabile, l’opzione che prevede una ristrutturazione radicale è invece la risposta ai problemi abitativi emersi durante il lockdown. Scegliere di ristrutturare casa, magari sfruttando i vantaggi di un mutuo, è la soluzione migliore per eliminare gli sprechi e dare alle case dei vostri clienti una nuova vita.

Perchè ristrutturare casa con un mutuo ristrutturazione? Cinque buoni motivi per suggerire ai vostri clienti una ristrutturazione casa con mutuo.

Ristrutturare casa con un mutuo è conveniente sopratutto per cinque motivi principali.

  • Convenienza. Anche se il tasso di interesse relativo ai mutui per ristrutturare casa segna numeri in ripresa le offerte bancarie per i mutui ristrutturazione si caratterizzano, ancora, per la presenza di tassi fissi intorno all’1% e di tassi variabili sotto lo 0.50%.
  • Semplicità. Le banche tendono ad avere delle procedure più semplici per quanto riguarda la richiesta e il rilascio di un mutuo ristrutturazione. Le somme inferiori che vengono erogate infatti (i mutui per ristrutturazione non prevedono l’acquisto ovviamente) garantiscono alla banche un rischio minore.
  • Rata bassa. Le somme molto più basse necessarie per ristrutturare casa piuttosto che per comprare casa (la media dei mutui ristrutturazione oscilla tra i 50mila euro egli 80mila euro) comportano anche delle rate più basse e sicuramente più gestibili.
  • Tasso variabile. Se un vostro cliente vi interroga su quale mutuo scegliere, la vostra risposta non dovrebbe avere tentennamenti. In questo momento è sicuramente da preferire un mutuo ristrutturazione a tasso variabile. I tassi di interesse, verosimilmente, rimarranno stabili (bassi) ancora per diverso tempo e scegliere oggi un mutuo a tasso variabile potrebbe garantire condizioni più favorevoli di inizio ammortamento.
  • Superbonus. Abbiamo lasciato per ultima la voce Superbonus, ma non per importanza. Nonostante le difficoltà insite nella richiesta e nell’erogazione del Superbonus, la detrazione fiscale confermata anche nel recente Recovery Plan, è un’ottima e conveniente opzione per ristrutturare casa.
X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi