domenica, Ottobre 24, 2021
0 Carrello
Professionisti

Ingegnere della sicurezza: chi sono e cosa fanno i professionisti per la sicurezza?

Cosa studia e dove lavora un ingegnere della sicurezza? Breve guida nel mondo dei professionisti della sicurezza.

Ingegnere della sicurezza: chi sono gli ingegneri per la sicurezza?
303Visite

Importanza e professionalità di un ingegnere della sicurezza. La sicurezza sul lavoro è un tema di straordinaria importanza. In una società moderna, come quella in cui tutti noi viviamo, può essere considerato come uno dei fondamenti su cui costruire un futuro più equo e sicuro.

Cosa studia e dove lavora un ingegnere della sicurezza? Breve guida nel mondo dei professionisti della sicurezza.

Indice:

  1. Chi è l’ingegnere della sicurezza?
  2. Ingegnere per la sicurezza: percorsi accademici e normative.
  3. Dove opera e in quali contesti lavora un ingegnere per la sicurezza?
  4. Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

La sicurezza sul posto di lavoro è una delle più grandi conquiste che il mondo del lavoro ha ottenuto a partire dal dopoguerra, tanto che oggi, tutti sono interessati a sviluppare maggiori tutele.

Lavorare in un ambiente sicuro è un interesse in primo luogo per le imprese, che in questo modo possono garantire un ambiente confortevole e ottenere quindi maggiore produttività.

Ma non solo, anche i lavoratori hanno interesse a fare evolvere e migliorare la sicurezza sul posto di lavoro e poter cosi lavorare senza preoccuparsi eccessivamente dei rischi, e allo stesso modo anche la collettività e le pubbliche amministrazioni dedicano risorse e tempo alla sicurezza cosi da abbattere i terribili costi sociali generati da infortuni e malattie professionali.

Chi è l’ingegnere della sicurezza?

Un ingegnere specializzato in sicurezza è un professionista con laurea magistrale LM-26. Le sue competenze tipiche lo portano a lavorare in precise aree professionali. Queste macro-aree sono, essenzialmente, quattro e possono essere suddivise in: costruzioni edili; protezione civile, ambientale e del territorio; informazione; industriale.

Ingegnere per la sicurezza: percorsi accademici e normative.

Un ingegnere della sicurezza è un professionista, altamente ricercato, con competenze ben definite nella sicurezza e nella protezione dei lavoratori, dei prodotti e della popolazione.

Per potersi fregiare di questo titolo professionale è necessario iscriversi e portare a termine un percorso di laurea magistrale. Il percorso magistrale in ingegneria della sicurezza è aperto a tutti laureati ingegneria con percorso triennale.

Gli studi ingegneristici di base possono essere considerati come propedeutici rispetto a una specializzazione in ingegneria della sicurezza.

Dove opera e in quali contesti lavora un ingegnere per la sicurezza?

La professione di un ingegnere con competenze in sicurezza del lavoro e delle persone trova fondamento direttamente nel Testo Unico sulla Sicurezza del Lavoro, Decreto Legislativo n. 81/2008.

Il Testo Unico individua le figure professionali idonee a operare nel settore della sicurezza. All’interno di questo contesto normativo si muove un laureato in ingegneria della sicurezza, a cui la legge riconosce uno status particolare rispetto a quello degli altri professionisti.

L’articolo 32 del Testo Unico esonera i laureati in ingegneria della sicurezza dal seguire i corsi di formazione per RSPP (moduli A e B).

Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNI.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi