martedì, aprile 23, 2019
0 Carrello
Attualità

Il CNI incontra il Capo del corpo dei vigili del Fuoco: gli ingegneri sono circa il 65% dei professionisti antincendio.

Venerdì 5 aprile 2019, presso la propria sede di via XX Settembre n° 5 - Roma, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha incontrato il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Ing. Fabio Dattilo, accompagnato per l’occasione dall’Ing. Marco Cavriani, Direttore Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica.

Gli ingegneri sono circa il 65% dei professionisti antincendio.
121Visite

Venerdì 5 aprile 2019, presso la propria sede di via XX Settembre n° 5 – Roma, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha incontrato il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Ing. Fabio Dattilo, accompagnato per l’occasione dall’Ing. Marco Cavriani, Direttore Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica.

Nel corso dell’incontro l’Ing. Dattilo ha ringraziato il CNI, ma anche la Rete delle Professioni Tecniche, per l’impegno e la collaborazione sviluppata negli ultimi anni con il Corpo, collaborazione ricca di idee, contributi ed iniziative formative di sicuro valore. Il nuovo Codice ed i nuovi sviluppi dello stesso che stanno maturando in seno al CCTS (Comitato Centrale Tecnico Scientifico) sono fortemente dovuti anche al contributo delle professioni tecniche e degli ingegneri in particolare che rappresentano circa il 65% dei professionisti antincendio.

Dattilo ha evidenziato come significativo è il nuovo ruolo che i professionisti di area tecnica andranno a ricoprire, in seno alla Protezione Civile, con la prossima costituzione del Coordinamento Tecnico Nazionale, fortemente sostenuto anche dal Capo della Protezione Civile Borelli. Dattilo ha anche posto l’attenzione al tema dell’ambiente e dello smaltimento dei rifiuti, precisando che oggi il 10% degli incendi è doloso ed è connesso ai rifiuti: su questo tema il Corpo svolgerà una precisa azione di prevenzione. Infine ha evidenziato l’importanza della formazione dei funzionari dei Vigili del Fuoco auspicando una specifica convenzione con il CNI che preveda anche la possibilità di inserire ingegneri liberi professionisti fra i docenti dei corsi di aggiornamento interni.

Il Presidente Zambrano, presente ai lavori con tutti i componenti del Consiglio, ha ringraziato l’Ing. Dattilo confermando l’impegno del CNI per il raggiungimento degli obiettivi comuni anche con lo sviluppo di tutte le “best pratice” che esaltino il ruolo e la professione di ingegnere. Alla fine dell’incontro il Presidente Zambrano, in occasione dell’ottantesimo anno di fondazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che ricorre proprio quest’anno, ha donato a nome del CNI una targa all’Ing. Dattilo che ha ringraziato commosso a nome dell’intero Corpo.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi