domenica, Luglio 3, 2022
0 Carrello
Ambiente

Gas Radon: che cosa è, dove si trova e perché dovrebbe essere eliminato?

Perché diventare un Esperto in interventi di risanamento Gas Radon? Che cosa è, dove cercarlo e perché il Radon deve essere eliminato?

Gas Radon: che cosa è, dove si trova e perché dovrebbe essere eliminato?
218Visite

Il Gas Radon è un elemento radioattivo di origine naturale che si genere, naturalmente, dal terreno e risulta essere un prodotto del decadimento radioattivo dell’uranio, presente in modo naturale nelle rocce che ci circondano e che, spesso, si trovano al disotto delle nostre case in concentrazioni variabili da qualche centinaio a più di un milione di Bq/m³.

Perché diventare un Esperto in interventi di risanamento Gas Radon? Che cosa è, dove cercarlo e perché il Radon deve essere eliminato?

In questo articolo:

  1. Gas Radon in Edilizia: cosa è utile conoscere?
  2. In quali rocce è più facile trovare tracce di Radon?
  3. Rapporto tra salute e presenza di radon nei manufatti edilizi.
  4. Danni e conseguenze del Gas Radon sulla salute delle persone.
  5. Vuoi diventare un esperto in interventi di risanamento Gas Radon cosi come previsto dal Decreto Legislativo 101/2020?

Il radon fa parte degli elementi nobili e come tale presenta le caratteristiche tipiche di essere incolore, inodore e insapore. Moderatamente insolubile in acqua raggiunge facilmente concentrazioni elevate in caso di ridotto ricambio d’aria.

Gas Radon in Edilizia: cosa è utile conoscere?

In edilizia si presenta come un grosso problema in quanto soggetto a penetrare all’interno delle case attraverso semplici crepe, fessure e punti di contatto aperti tra l’involucro dell’immobile e le fondamenta dello stesso.

La peculiarità dell’essere moderatamente solubili in acqua comporta la conseguenza che questo tipo di Gas possa fuoriuscire facilmente dall’acqua in seguito a un semplice scossone

In quali rocce è più facile trovare tracce di Radon?

Il Radon si trova in natura in maniera naturale. Esistono comunque alcune rocce i materiali dove è più facile rintracciare la presenza di uranio / radio e quindi di gas radon.

Tufi, graniti e porfidi sono le rocce che presentano le più alte capacità di liberare negli ambienti interni presenze di Radon. Nel caso di rocce permeabili o fratturate il radon può essere trasportato da correnti d’aria o dall’acqua sorgiva o piovana infiltrata. Più il sottosuolo è permeabile (detriti), più è facile che il radon riesca ad arrivare fino in superficie.

Rapporto tra salute e presenza di radon nei manufatti edilizi.

Come abbiamo avuto modo di dire, i tufi, i graniti e il porfido sono materiali caratterizzati da un’alta probabilità di presenza radon. Spesso però, questi materiali sono utilizzati anche come materiali da costruzione. Anche i materiali da costruzione realizzati in porfido, granito e tufo, quindi, possono emettere radon, motivo per cui potrebbe essere sconsigliato utilizzare questi materiali all’interno degli edifici.

Danni e conseguenze del Gas Radon sulla salute delle persone.

Il Gas Radon, più nel dettaglio i prodotti legati al suo decadimento, presentano la caratteristica di decadere emettendo particelle alfa e beta. Queste particelle sono delle radiazioni ionizzanti che se inalate hanno un’alta probabilità di depositarsi sul tessuto polmonare, intaccandolo e potenzialmente causando cancro polmonare.

Sulla base di questi dati e di queste informazioni scientifiche, oggi il Radon è la seconda causa di tumore al polmone dopo il fumo di tabacco. Ogni anno, tra il 3% e il 14% circa delle nuove diagnosi tumore polmonare sembra essere causata dalla presenza di Radon negli edifici.

Vuoi diventare un esperto in interventi di risanamento Gas Radon cosi come previsto dal Decreto Legislativo 101/2020?

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi