martedì, Luglio 23, 2024
0 Carrello
Contratti

Affidamento diretto o procedura negoziata: la PA può scegliere liberamente?

Affidamento diretto o procedura negoziata: il MIT chiarisce la possibilità di scelta della PA e i termini per la conclusione delle procedure d’appalto.

Affidamento diretto o procedura negoziata: la PA può scegliere liberamente?
247Visite

La possibilità per una Stazione Appaltante di scegliere tra affidamento diretto o procedura negoziata ha sollevato dubbi interpretativi, risolti dal Servizio di supporto giuridico per i contratti pubblici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit).

Affidamento diretto o procedura negoziata: il MIT chiarisce la possibilità di scelta della PA e i termini per la conclusione delle procedure d’appalto.

  1. Fasce di importo per le diverse procedure
  2. La scelta tra affidamento diretto e procedura negoziata
  3. Indicazioni precedenti del Mit
  4. Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Una Stazione Appaltante ha consultato il Servizio di supporto giuridico del Mit per chiarimenti su una gara d’appalto che rientra nella fascia di importo per l’affidamento diretto. La Stazione Appaltante ha chiesto se fosse obbligata a utilizzare l’affidamento diretto o se potesse optare per la procedura negoziata e, in tal caso, quale fosse il termine per la conclusione della procedura d’appalto.

Fasce di importo per le diverse procedure

Secondo il Codice Appalti (D.lgs. 36/2023), l’affidamento diretto è consentito per lavori di importo inferiore a 150mila euro e per servizi, inclusi quelli di ingegneria, architettura e progettazione, di importo inferiore a 140mila euro. La procedura negoziata senza bando è permessa per:

  • lavori di importo da 150mila euro a 1 milione di euro, previa consultazione di almeno 5 operatori economici, individuati tramite indagini di mercato o elenchi;
  • lavori di importo tra 1 milione di euro e le soglie comunitarie, previa consultazione di almeno 10 operatori economici;
  • servizi e forniture, inclusi servizi di ingegneria e architettura, di importo tra 140mila euro e le soglie comunitarie, previa consultazione di almeno 5 operatori economici.
  • Per importi superiori alle soglie comunitarie, è obbligatorio bandire le gare d’appalto.

La scelta tra affidamento diretto e procedura negoziata

Il Servizio giuridico del Mit, nel parere 2577/2024, ha sottolineato che la Stazione Appaltante deve rispettare il principio del risultato, che impone la massima tempestività, e il divieto di aggravamento del procedimento. Tuttavia, se la Stazione Appaltante decide di adottare una procedura negoziata invece dell’affidamento diretto, deve motivare adeguatamente questa scelta, considerando l’allungamento dei tempi di conclusione del procedimento.

Nel caso in cui la Stazione Appaltante opti per la procedura negoziata con una motivazione valida, i termini per la conclusione della procedura d’appalto sono:

  • 4 mesi se si utilizza il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa;
  • 3 mesi se si adotta il criterio del minor prezzo.

Indicazioni precedenti del Mit

Già in una circolare emanata lo scorso novembre, il Mit aveva affermato che le Amministrazioni sono libere di scegliere la procedura di affidamento che ritengono più opportuna. Tuttavia, per ragioni di efficienza, nelle gare sotto soglia dovrebbero preferire le procedure semplificate.

In conclusione, la Stazione Appaltante può scegliere tra affidamento diretto e procedura negoziata, ma deve motivare la scelta di una procedura più complessa se questa allunga i tempi di conclusione del procedimento, garantendo sempre il rispetto dei principi di efficienza e tempestività.

Sei un ingegnere? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNI.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi