mercoledì, Novembre 20, 2019
0 Carrello
Attualità

Ingegneria ed architettura, un bando in memoria del professor Franco Persiani

Il premio, giunto alla sua seconda edizione, ha un importo di 3.000 euro. Iscrizioni entro il 30 settembre

Un bando per Ingegneri e Architetti in memoria del prof. Franco Persiani
168Visite

Ser.In.Ar., unitamente all’Associazione Italiana di Aeronautica ed Astronautica (sezione Emilia Romagna) ha istituito il Premio di Laurea della Scuola di Ingegneria ed Architettura dell’Università di Bologna in memoria del professor Franco Persiani.

Tale Premio, giunto alla seconda edizione, ha un importo di 3.000 euro ed è destinato a laureati che hanno discusso la propria tesi di laurea (magistrale o specialistica) sul tema “Innovazione per il settore aeronautico” nel corso dell’Anno Accademico 2018/2019.

I candidati che intendono partecipare al bando (scaricabile sul sito www.serinar.unibo.it) devono presentare domanda di ammissione entro il 30 settembre 2019, direttamente alla sede Ser.In.Ar. di Cesena (via Uberti, 48 dalle 9,00 alle 12,00) o tramite raccomandata con avviso di ricevimento oppure tramite posta certificata all’indirizzo serinar@legalmail.it.Ser.In.Ar.

Ser.In.Ar. Chi è la società che ha bandito un bando in memoria del professor Franco Persiani?

Ser.In.Ar. è una società costituita nel 1988 dai comuni di Forlì e di Cesena, dalla Provincia di Forlì-Cesena, dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Forlì e dalle Casse di Risparmio di Forlì e di Cesena, allo scopo di promuovere, sostenere e qualificare i Corsi di Laurea e le altre iniziative di cui l’Università di Bologna ha previsto la realizzazione o l’attivazione o il decentramento nelle città di Forlì e Cesena.

La compagine sociale ha visto l’ingresso della Regione Emilia Romagna nel 1992 e del Comune di Bertinoro nel 1995. I rapporti generali fra Ser.In.Ar. e l’Università di Bologna sono regolati da una convenzione quadro. La collaborazione di Ser.In.Ar. verso l’Università di Bologna ha assunto le seguenti forme: predisposizione delle sedi dei Corsi (costruzione, ristrutturazione, arredo, dotazioni tecnologiche e di laboratorio; fornitura del personale di segreteria e di servizio; promozione ed orientamento dei Corsi attivati nelle sedi decentrate; organizzazione di eventi collegati alle aree scientifiche coinvolte dai corsi (convegni, seminari, dibattiti); gestione, in collaborazione con l’Azienda regionale per il diritto allo studio ed i Comuni di Forlì e di Cesena, degli interventi per il diritto allo studio relativi ai servizi abitativi, di mensa ed informativi; organizzazione di corsi di formazione prevalentemente superiore, permanente e continua (post-laurea e post-diploma) nell’ambito del sistema regionale, nazionale e comunitario della formazione professionale, perseguendo in particolare un’integrazione con l’Università e con il sistema scolastico del territorio.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi