lunedì, Ottobre 26, 2020
0 Carrello
Attualità

Superbonus 110%. Nuovi chiarimenti dell’Agenzia Delle Entrate

Familiari e Conviventi del proprietario di un immobile possono accedere alla detrazione fiscale prevista dal superbonus 110%.

Superbonus 110%. Chiarimenti su familiari, partie iva, conviventi e materiali
650Visite

Pubblicati sul sito dell’Agenzia Delle Entrate i nuovi chiarimenti riguardanti il Superbonus 110%. Familiari e Conviventi possono accedere ai benefici previsti dal Superbonus e portare in detrazione le spese per i lavori edili, cosi come rientrano anche i lavori effettuati da imprenditori e autonomi sugli immobili che fanno però parte della sfera privata.

Per quanto riguarda invece i materiali che possono rientrare nell’agevolazione superbonus, l’Agenzia delle Entrate indica genericamente i materiali, la progettazione e le spese professionali.

Superbonus al 110% anche per familiari e conviventi.

Il Superbonus al 110% è usufruibile anche dai familiari e dai conviventi. L’Agenzia delle Entrate ha specificato che tutti i lavori possono usufruire della detrazione se i conviventi e i familiari risultano conviventi alla data di inizio lavori. Il Superbonus 110% è valido anche per quanto riguarda i lavori effettuati da immobili diversi da quello dove è situata la casa principale.

Superbonus detrazione 110% per Partite IVA e condomini.

La detrazione al 110% è usufruibile anche da imprenditori e/o professionisti che vogliono eseguire lavori su immobili rientranti nella sfera privata. Se i lavori riguardano invece le parti comuni di un condominio decade il requisito della sfera privata.

Quali sono tutti i lavori e le spese agevolabili?

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che sono detraibili anche le spese accessorie per i lavori realizzati. Rientrano nel Superbonus al 110% le spese per i materiali, i costi di progettazione, le parcelle professionali riferibili a perizie e sopraluoghi, i preliminari, e le ispezioni.

Superbonus. Comunicazione per fruire dello sconto o della cessione.

La comunicazione per fruire dello sconto o della cessione del credito deve essere comunicata all’Agenzia Delle Entrate da 15 ottobre 2020. Il termine ultimo per comunicare all’Agenzia delle Entrate è fissato al Marzo successivo. Tutte le comunicazioni devono essere inviate solo ed esclusivamente per via telematica.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi