mercoledì, agosto 22, 2018
0 Carrello
Ambiente

Sostenibilità ambientale: UniTo secondo ateneo in Italia per consumi energetici d’eccellenza

Nel ranking internazionale GreenMetric UniTo eccelle per le politiche sui consumi energetici e sulla riduzione del loro impatto

Sostenibilità ambientale: UniTo secondo ateneo in Italia
449Visite

Medaglia d’argento per l’Università di Torino tra gli atenei italiani che hanno confrontato i risultati dei loro sforzi per diventare più green. Questo è il verdetto del ranking GreenMetric 2017, una classifica internazionale che valuta la sostenibilità ambientale ed ecologica dei campus universitari e che assegna all’Ateneo torinese il secondo posto tra le italiane, preceduto solamente da quello di Bologna.

A livello internazionale invece, UniTo si piazza al 55° posto su oltre 600 università in tutto il mondo, migliorando l’84° posizione ottenuta nel 2016. L’Università di Torino aderisce da cinque anni alla classifica degli atenei eco-sostenibili creata dall’Università indonesiana di Jakarta con l’obiettivo di spingere decisori e stakeholders a impegnarsi nella lotta ai cambiamenti climatici con una gestione efficiente di acqua e energia, riciclaggio dei rifiuti e mobilità sostenibile e di promuovere nella società comportamenti maggiormente attenti alla tutela ambientale.

Il ranking assegna un punteggio in base ai dati inviati dagli atenei sulle azioni e politiche attuate per ridurre i consumi e migliorare la sostenibilità. Il questionario utilizzato mette in luce gli sforzi ecologici compiuti dalle università e suggerisce possibili aree di intervento, che spesso richiedono il coinvolgimento degli altri enti e attori locali.

Nel 2016 l’Università di Torino ha varato il progetto UniTo Green Office (UniToGO), un network multidisciplinare che riunisce professori e professoresse, ricercatori e ricercatrici, personale tecnico e amministrativo, studenti e studentesse per promuovere politiche sostenibili nelle sedi universitarie. I 5 gruppi di lavoro di UniToGO – Energia, Rifiuti, Acquisti Pubblici Ecologici, Mobilità e Cibo – collaborano inoltre con gli enti metropolitani di gestione dei trasporti, rifiuti, acquedotto, mense e residenze per studenti e protezione ambientale.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi