lunedì, ottobre 15, 2018
0 Carrello
Edilizia

Rapporto Unicmi 2018 e il nuovo portale web: tutte le news sull’involucro edilizio

Il Rapporto Unicmi 2018 viene pubblicato con cadenza annuale e si articola in sei sezioni ciascuna dedicata a contenuti specifici, ed in particolare ai comparti che compongono il settore dell’involucro edilizio.

Rapporto Unicmi 2018: tutte le news su involucro edilizio
606Visite

Dopo anni di crisi, a partire dal 2016-2017 si assiste ad un’inversione di tendenza che interessa sia le nuove costruzioni sia il rinnovo. Lo sviluppo delle nuove costruzioni è stato influenzato soprattutto dalla ripresa economica che ha portato ad una crescita del PIL reale dell’1,5% nel 2017, con una previsione conferma di questo dato per il 2018. La tenuta degli investimenti in rinnovo è stata inoltre sostenuta dalle politiche d’incentivazione fiscale per opere di recupero ed ammodernamento edilizio. Per il 2018 si prevede un aumento degli investimenti nelle nuove costruzioni del 2% e per il rinnovo del 1,6% in linea con le previsioni di crescita economia generale.

Il rapporto fornisce alle imprese e agli analisti di mercato, in un unico quadro sintetico d’insieme, informazioni aggiornate sull’evoluzione del settore dell’involucro edilizio, ovvero dei serramenti metallici e delle facciate continue. Il rapporto viene pubblicato con cadenza annuale.

Il rapporto si articola in sei sezioni ciascuna dedicata a contenuti specifici, ed in particolare ai comparti che compongono il settore dell’involucro edilizio. Analisi della congiuntura nel mercato italiano delle costruzioni edili. Evoluzione degli investimenti nelle costruzioni per segmenti di mercato. Evoluzione della domanda nel segmento del recupero edile.

Tendenze di mercato per il 2018, le sei sezioni di approfondimento del Rapporto Unicmi 2018.

  • Analisi della domanda di serramenti e facciate continue. Stima della domanda di serramenti, in valore e volumi, nel segmento residenziale e non residenziale. Evoluzione delle quote di mercato dei tre principali materiali per serramenti: alluminio, legno e PVC.

  • Analisi del mercato dei serramenti metallici. Evoluzione del fatturato aggregato del comparto, analisi delle caratteristiche delle aziende in competizione. Un focus specifico è dedicato all’impatto degli incentivi fiscali sulla domanda e l’offerta di serramenti.

  • Analisi del mercato delle facciate continue. Evoluzione dell’offerta con analisi delle vendite per tipologia di edificio. Analisi delle politiche commerciali dei costruttori di facciate continue.

  • Analisi delle performance economiche e finanziarie dei costruttori di serramenti e di facciate continue.

  • Previsioni sull’andamento del mercato dell’involucro edilizio nel 2018. Stima dell’evoluzione del fatturato per il mercato dei serramenti metallici e per quello delle facciate continue.

  • Trend del settore delle costruzioni per il 2017-2018 Dall’analisi dell’indice sintetico della produzione nelle costruzioni si evidenzia una tendenza positiva che è confermata dagli indici che fanno riferimento agli ordinativi e ai prezzi praticati.

Si conferma la chiusura del ciclo negativo e l’inizio di una ripresa. Il mercato si è stato fortemente

ridimensionato dalla crisi, ma l’inversione tendenza è concreta e reale come evidenziato dalla ripresa dell’indice dei prezzi e dell’indice degli ordinativi. I dati evidenziano un buon potenziale di ripresa che si manifesterà nel biennio 2018-2019 quando la crescita degli investimenti contribuirà ad una decisa inversione di tendenza dell’indice sintetico di produzione.

L’andamento delle nuove abitazioni, stimato sulla base dei permessi a costruire rilevati dall’ISTAT, evidenzia un trend positivo nel periodo 2015-2017. Il 2017 può essere considerato un anno di svolta, i primi due trimestri hanno evidenziato una vera e propria impennata dei permessi a costruire che, se confermata dal secondo semestre, avrà sicuramente impatto nel 2018 con la realizzazione dei progetti autorizzati. Occorre sempre precisare che, se i tassi di crescita possono suscitare entusiasmi, questi vanno ridimensionati guardando i valori assoluti (in termini di numero di costruzioni e, di conseguenza, di fatturato e domanda di componenti) che sono ben lontani dai valori pre-crisi.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi