mercoledì, novembre 21, 2018
0 Carrello
Ambiente

A Bertinoro studiosi da tutto il mondo per parlare di turbolenza e -wind energy-

Si svolgerà al CeUB l'VIII edizione dell’iTi Conference on Turbulence, il convegno internazionale aperto a studiosi, fisici e ingegneri interessati allo studio della turbolenza e alle sue applicazioni

Bertinoro studiosi da tutto il mondo sulla wind energy
333Visite

Da mercoledì 5 a venerdì 7 settembre, presso il Centro Residenziale Universitario di Bertinoro, si svolgerà l’ottava edizione dell’iTi Conference on Turbulence, un convegno internazionale aperto a studiosi, fisici e ingegneri interessati allo studio della turbolenza e alle sue applicazioni. L’evento, coordinato dal Prof. Martin Oberlack della Technische Universität di Darmstadt, dal Prof. Joachim Peinke della Carl von Ossietzky Universität di Oldenburg, dal Dott. Ramis Orlu del Politecnico di Stoccolma e dal Prof. Alessandro Talamelli della Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università di Bologna con sede a Forlì, è ormai un appuntamento fisso a Bertinoro per fare un punto sulla ricerca di base e applicata, coinvolgendo ingegneri e fisici nel campo della turbolenza, nei settori della ricerca sperimentale, numerica o teorica.

Al centro del dibattito, a cui parteciperanno tra i più famosi ricercatori del settore provenienti da tutte le parti del mondo, vi saranno temi come la modellazione dei meccanismi fisici di base, la simulazione di flussi turbolenti complessi, nuove metodologie matematiche, vortici e strutture coerenti, leggi di scala, effetti della temperatura, flussi atmosferici. Saranno inoltre presentate tecniche sperimentali innovative nel campo della fluidodinamica.

Quest’anno il convegno sarà preceduto, martedì 4 settembre, da un workshop dal titolo “Turbulent aspects in wind-energy”, per presentare e discutere aspetti che riguardano l’effetto della turbolenza sulla efficienza dei generatori eolici. Durante il workshop i partecipanti visiteranno il laboratorio CICLoPE del CIRI Aerospace, operativo presso i tunnel delle “Ex Industrie Caproni” a Predappio.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi