sabato, Gennaio 16, 2021
0 Carrello
Professionisti

ASPI ricerca e forma ingegneri al Politecnico di Milano

Aspi e Polimi hanno stretto un accordo quadro per formare i futuri ingegneri a cui affidare la realizzazione delle autostrade digitali di nuova generazione

ASPI ricerca e forma ingegneri al Politecnico Milano
472Visite

Gli ingegneri che progetteranno le autostrade digitale del futuro studieranno e si formeranno al Politecnico di Milano, almeno a leggere l’accordo che è stato siglato tra Polimi e gruppo ASPI.

“Grazie all’accordo siglato tra ASPI e Politecnico di Milano investiamo in formazione, sviluppo e ricerca per aumentare il patrimonio di conoscenza tecnica e ingegneristica a servizio del Paese e diventare un vero e proprio operatore della mobilità integrata”

Parole cariche di entusiasmo quelle con cui l’Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Roberto Tomasi ha voluto commentare il recente accordo di formazione tra ASPI e Polimi.

“La collaborazione con le università – dichiaro Tomasi – è un elemento fortemente qualificante nella nostra strategia aziendale, un atteggiamento che ci consente di elevare fortemente gli standard del nostro lavoro, su fronti fondamentali quali la manutenzione, il monitoraggio delle opere, la sicurezza e l’innovazione tecnologica. Stiamo lavorando per trasformare ASPI in un operatore capace di gestire con la massima efficienza e tecnologia possibile le infrastrutture e, al tempo stesso, di prendersi cura del passeggero lungo tutto il viaggio, dalla partenza da casa fino alla meta. Avere al nostro fianco il Politecnico di Milano è per noi una garanzia di innovare il nostro business e il nostro settore basandoci sulle migliori pratiche ingegneristiche e di ricerca”.

Formazione professionale di alta qualità ma anche nuove prospettive di lavoro per gli ingegneri che scelgono di studiare nelle aule del Politecnico meneghino.

Tracciamento digitale dei flussi di traffico, monitoraggio delle opere in real time, intelligenza artificiale nel campo della progettazione, soluzioni green, ricerca applicata alla mobilità elettrica e sostenibile, sono solo alcuni dei punti attorno ai quali è stato sviluppato l’accordo quadro tra Autostrade per l’Italia e Polimi che troverà completezza nel piano da 2400 assunzioni aperto ai neo-ingegneri dell’Ateneo, lanciato in queste ore da ASPI.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi