• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri

Manutenzione strade e autostrade, pubblicati i bandi di gara

I fondi stanziati saranno destinati ad interventi di manutenzione straordinaria, al risanamento e all’adeguamento degli impianti

 


Manutenzione strade e autostrade, pubblicati i bandi di gara

31/10/2013. L’Anas ha pubblicato i bandi di gara per l’avvio dei lavori di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie previsti dal Decreto del Fare.

 

Dei 100 bandi di gara pubblicati, 70 hanno interessato le regioni del Centro Nord e 30 quelle del Sud. I finanziamenti sono stati così ripartiti: 160 milioni di euro riguardano interventi previsti al Sud e i restanti 140 milioni al Centro Nord. La Basilicata ha ricevuto il maggior numero di finanziamenti, con quasi 67 milioni di euro. Seguono la Sicilia con circa 38 milioni, quindi la Toscana e le Marche con quasi 30 milioni ciascuna.

 

Un investimento, compreso tra 14 e 10 milioni di euro, è stato destinato al Veneto, alla Calabria, all’Umbria, al Lazio, all’Abruzzo, alla Campania e alla Sardegna. Finanziamenti inferiori a 10 milioni di euro sono stati assegnati alle restanti regioni. Circa 8 milioni di euro sono stati stanziati per l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria.

 

Per i 300 milioni di euro stanziati dal Governo, gli interventi di  manutenzione straordinaria ammontano a un totale di 253,4 milioni e riguardano risanamenti corticali e di parti di calcestruzzo danneggiato, ripristino delle condizioni statiche, sostituzione di giunti e appoggi, ricostruzione di cordoli di bordo e installazione di barriere di sicurezza, adeguamenti sismici.

 

I restanti 46,6 milioni sono invece destinati all’adeguamento degli impianti nelle gallerie della Rete TEN (Trans-European Networks) attraverso interventi agli impianti di ventilazione, agli impianti di illuminazione di sicurezza ed emergenza e a quelli per il risparmio energetico, nonché la realizzazione di sistemi di rilevamento automatico di incendi e incidenti.

 

“L’uso immediato delle somme messe a disposizione dallo Stato - ha dichiarato il Presidente dell’ANAS, Pietro Ciucci - consente di adeguare piccole e grandi opere per le quali è indispensabile una manutenzione straordinaria urgente e, soprattutto, di mantenere il patrimonio infrastrutturale esistente, contribuendo a rilanciare in maniera sostanziale l’economia del Paese. Infatti, per le 33 gare già aggiudicate sono state ricevute e valutate oltre 5 mila offerte, il che dà evidenza dell’ampia ricaduta occupazionale”.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!