• Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Ingegneri
  • News » Antisismico

Sicurezza sismica, formalizzato l’accordo tra ISI e Federcasa

Dalla collaborazione nasceranno nuovi input per il miglioramento della sicurezza sismica delle abitazioni italiane

 


Sicurezza sismica, formalizzato l’accordo tra ISI e Federcasa

6/11/2013. ISI e Federcasa hanno formalizzano l’accordo precedentemente annunciato attraverso i Comunicati Stampa di Luglio (Federcasa - 9 Luglio 2013, ISI - 15 Luglio 2013). L’obiettivo ultimo delle due associazioni è rendere più sicure le case degli italiani.

 

Federcasa è la Federazione che associa 114 Enti, che in tutta Italia, da quasi un secolo costruiscono e gestiscono abitazioni sociali realizzate con fondi pubblici, ma anche con fondi propri e con prestiti agevolati. Federcasa, attenta al tema della sicurezza antisismica e della sostenibilità, intende avviare uno studio sullo stato conservativo del patrimonio gestito dagli Enti associati al fine di valutarne il grado di vulnerabilità sismica. Tale studio vuole richiamare l’attenzione delle istituzioni sui risvolti derivanti da una massiccia operazione di riqualificazione edilizia.

 

Ingegneria Sismica Italiana (ISI) rappresenta i vari protagonisti che in Italia si occupano, a diversi livelli, dei temi dell’antisismica. L’Associazione punta a coinvolgere i diversi attori che operano nell’ambito dell’Ingegneria Sismica Italiana in un gruppo dinamico che organizzi attività di divulgazione, di comunicazione con organi ufficiali, istituzioni ed enti, con la comunità accademica e scientifica, con il mondo industriale e con quello dei professionisti.

 

Dati gli interessi comuni, le parti si sono impegnate reciprocamente a collaborare con l’obiettivo di predisporre uno studio di vulnerabilità sismica degli edifici di edilizia residenziale pubblica, di classificare la vulnerabilità sismica di un campione di edifici significativo ai fini della redazione di un rapporto nazionale. Tra gli obiettivi della collaborazione vi è inoltre la promozione di iniziative di informazione e formazione sul tema.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!